Moto Guzzi The Clan
Storie di viaggio

La mia Guzzi ha un’anima! Parola di Wolfgang Kopf

“Tu adesso mi porti a Mandello, sia chiaro!”, e così è stato. Non poteva essere altrimenti. Da Altdorf, un piccolo paesino della Svizzera vicino a Zurigo, alla mitica Mandello del Lario, città natale della Moto Guzzi in provincia di Lecco, e ritorno. Perché “una Guzzi ti porta sempre a casa”. O ancor meglio, ti porta là dove ti conduce il tuo cuore, la tua anima. Mentre viaggiano l’Aquila e il suo pilota si muovono all’unisono, si parlano, e nonostante le insidie che si presentano lungo la strada giungono sempre a destinazione. È questa, in fondo, la vacanza di un vero guzzista! Una sorta di “viaggio spirituale”, un incontro tra anime affini. Proprio come è successo a Wolfgang Kopf, membro svizzero di The Clan, che 20 anni fa, a bordo della sua storica Le Mans II, ha vissuto una piccola avventura capace di dimostrare che il famoso detto “le Moto Guzzi hanno un’anima”, ha un solido fondamento. 
Wolfgang ha voluto condividerne il racconto con noi. Siete pronti a riviverla insieme a noi…

Vuoi leggere l’articolo completo?

Iscriviti e leggi senza interruzioni.