Per noi autentici biker la stagione è già cominciata da un pezzo (per molti non è mai finita), ma al primo richiamo delle ferie estive l’istinto resta quello di saltare in sella alla nostra due ruote di Mandello, e partire senza guardarci indietro, con il desiderio di correre più lontano possibile dalla quotidianità, scoprire regioni remote, perdendoci tra curve e paesaggi sconosciuti.

Immagine un po’ meno affascinante, però, se quello stesso istinto, unito alla frenesia della partenza, ci fa perdere di vista i passaggi importanti e gli accorgimenti da seguire prima di partire per la nostra vacanza estiva in moto.

BAGAGLI E ACCESSORI
Borse, valige, bauli, sacche morbide, zaini: sul mercato c’è di tutto, ma quante volte siamo partiti pieni di roba, legata con gli elastici alla meno peggio, per poi finire ad usare sempre le stesse 3 magliette? Qualunque sia la meta del viaggio una lavatrice la troveremo sempre, quindi il nostro primo consiglio, per quanto banale, è di cercare di goderci la percorrenza con una moto più leggera e più guidabile, rinunciando a tutto ciò che davvero non è essenziale.

Abbiamo capito che per quanto riguarda il fissaggio delle borse, la fantasia non è una buona alleata. Usiamo il meno possibile ragni e ganci elastici (qualcuno da portarsi dietro però serve sempre); molto meglio orientarsi su borse da serbatoio o laterali morbide, in canvas o in pelle, progettate espressamente per la nostra moto. Non è solo una questione di praticità ma soprattutto di sicurezza! Un’occhiata al catalogo accessori Moto Guzzi è il modo più veloce per scoprire come caricare la nostra moto preservando ergonomia, piacere di guida e stile: http://www.motoguzzi.com/it_IT/accessori/

Ultimo accorgimento: anche se siamo vecchia scuola e ci fidiamo solo della cartina, una presa 12v o USB sul cruscotto può essere fondamentale per caricare il telefono in molte situazioni! La troviamo anch’essa sul catalogo accessori dell’Aquila.


PRIMA DI PARTIRE

Ogni viaggio, per definizione, ci riserverà delle sorprese, ed è proprio per questo che amiamo salire in sella e partire! La vera discriminante, però, sta nel tipo di imprevisto, se positivo o negativo. Togliamoci dalla testa che si possa prevenire tutto (dopotutto il bello di viaggiare è proprio questo), ma bastano pochi accorgimenti per eludere alcuni problemi legati all’usura delle componenti della moto.

Parliamo di gomme: partire per una vacanza con delle gomme oltre il 50% di usura non è mai una buona idea. Prima di tutto alcuni modelli di gomme subiscono un decadimento prestazionale nella loro parte finale di vita, e l’ultima cosa che vogliamo è rovinarci il piacere di guidare su strade nuove e mai provate. Per quanto riguarda l’asfalto, una soluzione interessante è quella di montare gomme multimescola, in grado di garantire sia un’ottima tenuta laterale che una buona resa chilometrica. Se invece non abbiamo paura di “impolverarci un po’”, e proprio non ne vogliamo sapere di fermarci lì dove finisce l’asfalto, allora sarà meglio optare per una gomma “dual” con un po’ di tassello (a seconda di quanto “off” vogliamo fare), facendo un po’ di attenzione alla tenuta su asfalto, specialmente se bagnato. Non è comunque da sottovalutare anche l’idea di prendersi il tempo per un cambio gomme “on the road”: se non siamo troppo schizzinosi sulla scelta, potremmo addirittura fare un buon affare, a seconda del luogo nel quale ci ritroveremo a farlo.

Un bel tagliando approfondito, soprattutto se la moto è stata usata poco dopo l’inverno e ci aspetta un lungo viaggio, è proprio ciò che la nostre due ruote ci chiede. Olio fresco, filtro olio e aria nuovi e una bella sostituzione del liquido freni, tanto per cominciare. Ovviamente una controllata alle pastiglie, soprattutto le posteriori: durante il viaggio potremmo infatti riscontrare un’usura maggiore, dovuta al diverso modo di guidare con la moto carica, meglio prepararsi prima.

Ultimi accorgimenti: controllare le lampadine (magari prepararne una di scorta), l’usura dei cavi acceleratore e frizione, lubrificare a fondo tutte le leve.

Per tutti questi importanti controlli, la scelta migliore è affidarci ai tecnici specializzati dei centri assistenza Moto Guzzi aderenti al programma Summer Care: un pacchetto di 12 controlli e check up, comprensivo di rabbocco olio motore, 6 mesi di assistenza stradale e 20% di sconto su ricambi ed accessori originali, il tutto ad un costo estremamente vantaggioso. Sei in tempo fino al 31 luglio! Scopri di più cliccando QUI.

Vuoi leggere l'articolo completo?
ACCEDI O REGISTRATI ED ENTRA NEL MONDO THE CLAN

oppure TORNA ALL'HOME PAGE